Servizi di costruzione

Calcestruzzo come materiale da costruzione

Il calcestruzzo come materiale da costruzione era già usato nell'antica Roma, ma sia il suo corretto sviluppo, e lo sviluppo delle strutture in calcestruzzo avvenne solo nella seconda metà del XIX secolo., quando è stata avviata la produzione industriale di cemento artificiale.

Il concetto di strutture in calcestruzzo dovrebbe essere inteso come strutture in calcestruzzo non armato, calcestruzzo con armatura ordinaria, chiamato cemento armato, e calcestruzzo con armatura di alta qualità, detto cemento precompresso.

Nel periodo di ca. 100 anni - rispetto al periodo di sviluppo delle strutture in pietra, mattoni o legno - c'è stato un rapido sviluppo delle strutture in calcestruzzo, che vengono utilizzati in tutti i settori della costruzione: costruzioni civili e idriche, sia fuori terra, e sottoterra.

A seconda del metodo di esecuzione, si distinguono le strutture monolitiche in calcestruzzo, strutture prefabbricate e monolitiche-prefabbricate in calcestruzzo (complesso). Il calcestruzzo può essere utilizzato per realizzare vari elementi strutturali e sistemi costruttivi di quasi tutte le forme e ricche forme architettoniche.

Le strutture monolitiche in cemento armato sono utilizzate principalmente in tali strutture ingegneristiche, come i ponti, dighe d'acqua, carri armati, edifici alti ecc., mentre nella costruzione di capannoni residenziali e industriali, sono ampiamente utilizzate strutture prefabbricate in cemento armato. Il calcestruzzo precompresso viene utilizzato in molti settori dell'edilizia sotto forma di calcestruzzo precompresso e calcestruzzo post-teso, principalmente nella costruzione di ponti negli attraversamenti di capannoni industriali, cioè. tam, dove ci sono carichi elevati e grandi luci di elementi strutturali.

Le strutture portanti degli edifici residenziali possono essere longwall, scheletrico o longwall-scheletrico. Nella costruzione di capannoni industriali, vengono solitamente utilizzate strutture scheletriche.

Alla fine del XVIII secolo. La ghisa è stata utilizzata per la prima volta nelle costruzioni, e poi acciaio. L'introduzione dell'acciaio nelle costruzioni ha comportato cambiamenti significativi nei metodi di costruzione degli elementi e dei sistemi costruttivi. Le prime soluzioni di strutture in acciaio furono modellate sulle forme delle strutture in legno utilizzate a quel tempo, pietra e mattoni. Le strutture in acciaio sono state ampiamente utilizzate nella costruzione di ponti fin dall'inizio, padiglioni espositivi, stazioni ferroviarie ecc..

Alla fine del XIX secolo. c'è stato uno sviluppo dinamico della costruzione di grattacieli. Gli edifici più alti del mondo fino ad oggi sono di costruzione in acciaio. La figura seguente mostra alcuni degli edifici e delle strutture più alti costruiti in cemento o acciaio. Lo sviluppo di strutture di luci e altezze sempre maggiori è possibile grazie all'utilizzo di calcestruzzo e acciaio ad alta resistenza.

tmp4b3f-1Confronto dell'altezza di alcuni edifici e strutture: 1 - Centro servizi passeggeri Marriott LOT a Varsavia, 2 - Palazzo della Cultura e della Scienza a Varsavia, 3 - Torre Eiffel a Parigi, 4 – Torre della televisione di Berlino, 5 - Empire State Building a New York, 6 - World Trade Center di New York, 7 — Sears Tower a Chicago, 8 - Torre della televisione di Mosca, 9 - Torre della televisione di Toronto.