Servizi di costruzione

Divisione dei tetti a falde per quanto riguarda le loro funzioni

tmpf427-1Sottotetto utilizzabile e inutilizzato.

Divisione dei tetti a falde per quanto riguarda le loro funzioni:

• Tetti spioventi con mansarda inutilizzata, fungendo da soffitta, Nella disposizione degli strati isolanti, assomigliano a un tetto piano ventilato in due parti. L'isolamento termico è distribuito sul soffitto. C'è solo una copertura del tetto e uno strato di copertura iniziale sulla pendenza del tetto, fungendo da secondo livello di drenaggio del tetto. La ventilazione è condotta attraverso aperture nelle pareti del timpano e sotto il colmo.Il movimento dell'aria è causato dall'azione del vento (spingendo e succhiando) e la differenza di temperatura all'interno e all'esterno dell'edificio. La ventilazione non dovrebbe raffreddare eccessivamente la soffitta. La velocità del flusso d'aria deve essere bassa e ammontare a ca 0,2 SM.

• I tetti a falde con mansarda dovrebbero avere una struttura progettata in questo modo, per travatura elementi – maylets in un collare o zecche in una pinza per arcarecci, ha permesso di sospendere loro il soffitto ad un'altezza di almeno 2,5 m. In soffitta, dovrebbero essere fornite le pareti del ginocchio, che limitano le pendenze del tetto ad un'altezza di ca 90 cm. La funzione delle pareti divisorie può essere pareti esterne sopraelevate o pareti incassate all'interno (che riduce l'area utilizzabile).

La corretta soluzione del sottotetto richiede un'attenta progettazione della soluzione di isolamento termico, perché la superficie del tetto è una barriera che protegge l'interno dai fattori esterni.

Le falde del tetto coibentato sono costituite da più strati, ognuno dei quali ha un ruolo specifico:
– strato esterno, cioè copertura del tetto, drena l'acqua piovana dal pendio,
– un'intercapedine d'aria ventilata consente il passaggio dell'aria sotto la copertura, dalla feritoia di ingresso in gronda all'uscita sotto il colmo,
– lo strato di copertura iniziale è il secondo livello di drenaggio del tetto, che impedisce l'isolamento dall'umidità, ad es.. a causa di gocce d'acqua o polvere di neve soffiate dalle perdite tra gli elementi della copertura superiore del tetto,
– strato di isolamento termico con intercapedine d'aria ventilata, che fornisce un isolamento che riempie lo spazio tra le travi,
– isolamento barriera al vapore in foglio di alluminio o polietilene impedisce la formazione di condensa nello strato isolante,
– cartongesso o pannellatura in legno, essendo la guaina interna.