Servizi di costruzione

Requisiti di isolamento termico

Requisiti di un livello ragionevolmente basso di energia termica necessaria per utilizzare l'edificio e i suoi impianti di riscaldamento, ventilazione e clima, sono determinati dall'indice E della domanda di calore stagionale nella stagione di riscaldamento standard per il volume della parte riscaldata dell'edificio.

I requisiti sono soddisfatti, quando l'indice E è inferiore al limite E0. I valori limite E0 per edifici residenziali e alloggi collettivi, in funzione del rapporto di forma A/V dell'edificio, sono:

E0 = 29 kW · h /(m³ · anno) in A/V ≤ 0,20 ,

E0 = 26,6 +12 AA/ kW·h/(m³ · anno) a 0,20 < A/V < 0,90

E0 = 37,4 kW · h /(m³ · anno) ad A/V ≥ 0,90 dove:

A - è la somma delle aree di tutte le pareti esterne, tetti e tetti piani, pavimenti a terra o soffitti sopra un seminterrato non riscaldato, soffitti su attraversamenti, separare la parte riscaldata dell'edificio dall'aria esterna, il terreno e gli spazi adiacenti non riscaldati calcolati lungo il contorno esterno,

V - è il volume netto della parte riscaldata dell'edificio.

L'indicatore della domanda di calore stagionale per il riscaldamento di un edificio residenziale e residenza collettiva E è calcolato secondo PN-B-02025.

Per un edificio residenziale unifamiliare, i requisiti sono soddisfatti se:
— wartość wskaźnika E < E0 o,
— przegrody zewnętrzne odpowiadają wymaganiom izolacyjności cieplnej wg tablicy poniżej.

Un edificio residenziale unifamiliare.

tmpfd58-1I requisiti sono soddisfatti per l'edificio di pubblica utilità, se le partizioni esterne soddisfano i requisiti di isolamento termico secondo la tabella sottostante.

Edificio pubblico.

tmp54f4-1Resistenza termica e coefficiente di scambio termico U(K) tenendo conto dei ponti lineari e puntuali per i componenti e gli elementi edilizi dovrebbero essere calcolati secondo PN-EN ISO 6946.

I valori del coefficiente di scambio termico per finestre e porte non devono superare Uk max specificato nell'Ordinanza del Ministero delle Infrastrutture del 12 aprile 2002 r.
La superficie delle finestre e delle pareti divisorie in vetro e trasparente non può essere maggiore di:

Amax = 0,15 Il + 0,03 aw

dove:
Az — jest sumą pól powierzchni rzutu poziomego wszystkich kondygnacji nadziemnych (nel contorno esterno dell'edificio) larghezza della vita 5 m lungo le pareti esterne,
Aw — jest sumą pól powierzchni pozostałej części rzutu poziomego wszystkich kondygnacji po odjęciu A .

La temperatura della superficie interna delle partizioni opache dovrebbe essere almeno 1 ° C superiore al punto di rugiada dell'aria nella stanza, ai valori calcolati della temperatura dell'aria.

Partizioni esterne opache, le giunzioni tra le pareti divisorie e parte delle pareti divisorie e le giunzioni tra finestre e telai devono essere completamente a tenuta d'aria.

Il coefficiente di scambio termico U conforme ai requisiti per i tramezzi esterni è ottenuto utilizzando tramezzi omogenei di opportuno spessore realizzati con materiali a basso coefficiente di conducibilità termica - X o tramezzi multistrato costituiti da strato portante e materiale termoisolante..

Il basso isolamento termico delle partizioni esterne provoca notevoli dispersioni di calore e il loro congelamento, c'è umidità nelle stanze, le condizioni di salute del soggiorno si deteriorano, e il processo di distruzione degli edifici è accelerato.