Servizi di costruzione

La scelta dei colori

I colori che ci circondano hanno un impatto sulla nostra psiche, benessere, riposo completo. Pertanto, ad es.. i colori puri non dovrebbero essere usati nelle stanze – stare in loro più a lungo è noioso. Solitamente si utilizzano colori puri schiariti con il bianco ed eventualmente neutralizzati con una piccola aggiunta di colori complementari, come per esempio. da verde a rosso.
I colori naturali includono il bianco, perla e grigio. Le stanze con loro danno l'impressione di essere luminose e più ampie (grigio -solo in tonalità chiare). Sono particolarmente adatti per interni con più mobili, soprattutto quelli scuri, e anche bassa insolazione.
Il colore bianco puro dà l'impressione di freschezza. Questo è facile da prevenire, aggiungendovi una piccola quantità di verde o marrone. Al contrario, l'aggiunta di blu (ultramarino) enfatizzerà il candore; ecco perché i soffitti sono dipinti con tale vernice.
Il colore è giallo, classificato come caldo, adatto per soggiorni e altre stanze con scarsa luce solare, allo stesso modo giallo con l'aggiunta di rosso. Tuttavia, il limone è svantaggioso, smorzando altri colori, soprattutto i colori del corpo body.
Dopo il colore rosso, anche se classificato come caldo, dovrebbe essere usato con cautela. Tonalità intense e localizzate su superfici più ampie stancano gli occhi e causano ansia. Se vogliamo applicarlo, è solo con l'aggiunta di una piccola quantità di colore marrone. In nessun caso dovrebbe essere usato per dipingere stanze piccole con scarsa illuminazione.
L'arancione non è adatto anche per stanze piccole.
Il colore verde è allegro e rassicurante, dovrebbe quindi essere destinato a sale di ricreazione e quelle, in cui trascorriamo la maggior parte del nostro tempo. Sfumature di verde, come acquamarina e oliva, stanno bene in sala da pranzo; turchese – nel bagno. L'acquamarina chiara può essere utilizzata in stanze poco soleggiate.
Il blu dà l'impressione di freschezza, appartiene ai colori freddi. Tuttavia, ha un effetto calmante e crea l'impressione di spazio, profondità e leggerezza. Ecco perché è più spesso dipinto con esso nei bagni e nelle cucine. È adatto anche per ambienti molto soleggiati. Questo colore è spesso schiarito con vernice bianca, aggiungendo un additivo giallo o nero.
Il colore viola dà l'impressione di oscurità, influisce sulla limitazione dell'attività, deprime. Il viola riduce anche l'attività, che dà l'impressione di pace, gravità, ma anche stranezza e freddezza.
L'impressione del colore cambia a seconda delle condizioni della superficie del rivestimento. L'elevata lucentezza della superficie nera gli conferisce un aspetto elegante e raffinato, invece di cupo e triste.
Gli interni residenziali dovrebbero essere rifiniti con un tale insieme di colori, per incoraggiarli ad essere in loro. La scelta dei colori dovrebbe essere così, che i singoli elementi siano combinati insieme, e non, a causa della disarmonia, lo costringeva a spostare spesso gli occhi. Non dovrebbero essere usati colori contrastanti, come ad es.. giallo con viola, blu con arancio, verde con rosso, ecc..
La proprietà dei colori di creare impressioni diverse dovrebbe essere utilizzata nella selezione dei colori a seconda dello scopo della stanza, la sua forma, dimensione, altezza e luce solare. Pareti e soffitti dovrebbero essere ancora più luminosi, la stanza è meno soleggiata. Quelli situati sul lato nord dovrebbero essere dipinti con colori caldi, che ti fanno sentire leggero e allegro, quelli del sud, illuminato dal sole, possono anche essere dipinti con colori che danno l'impressione di freschezza cool.
È inoltre possibile sfruttare il fenomeno delle variazioni ottiche delle dimensioni della stanza dovute ai colori utilizzati. E così dipingere il muro più corto con colori più scuri lo avvicina visivamente, allungandolo. I soffitti delle stanze alte, dipinti con colori più scuri, danno l'impressione di essere più bassi, e viceversa.
Le regole date per la selezione dei colori sono importanti, ma la decisione dovrebbe sempre spettare al proprietario dell'appartamento. Dopotutto, vivrà in questa stanza, era vivo, lavorato, stava riposando, stava giocando, ecc.. Per, cosa ti piace, è una questione individuale. Quindi è difficile consigliare in modo inequivocabile.