Servizi di costruzione

Accumulo termico in una casa passiva

Accumulo termico in una casa passiva

L'accumulo termico è, in breve, la capacità di immagazzinare calore dall'interno della casa.

Materiali diversi hanno proprietà cumulative diverse e quindi possiamo avere, per esempio:

    • casa chalet (legna), in cui la mancanza di materiali da costruzione pesanti si traduce in una bassa capacità di accumulo di calore. La casa si riscalda così velocemente, ma si raffredda anche velocemente.
    • una casa in muratura con un gran numero di elementi strutturali in calcestruzzo avrà un elevato accumulo termico, cioè si riscalderà più a lungo e si raffredderà più lentamente.

Per dirla in senso figurato, se ci trasferiamo in una casa in pieno inverno e abbiamo bisogno di riscaldarla – in pesante, una casa di mattoni impiega più tempo per raggiungere la temperatura desiderata rispetto a una casa di legno, perché abbiamo bisogno di riscaldare non solo l'aria, ma anche muri, che diventano una sorta di "magazzino" di calore, utile durante ad es.. mancanza di corrente e mancanza di riscaldamento (poi rilasciano il calore accumulato). Sentiremo la mancanza di riscaldamento molto più velocemente in una casa di legno chiaro, in cui questo "magazzino" è capacitivamente piccolo.
L'accumulo è determinato principalmente dai materiali utilizzati per costruire le pareti/soffitti e l'interno della casa. Le pareti in legno avranno l'accumulo più basso, il più grande – fatto di cemento, seta ecc.. Inoltre, lo stesso materiale può avere un accumulo termico diverso a seconda del tipo (per esempio.. cemento cellulare)

In una casa passiva, questa è la ricerca standard, che la casa ha un alto accumulo termico. Questo aiuta a stabilizzare la temperatura interna e a sfruttare meglio gli eccessi periodici (per esempio.. energia solare) e mancanza di energia termica fornita alla casa.
In una casa quasi passiva, basso consumo energetico e risparmio energetico, anche un elevato accumulo termico è considerato un vantaggio. Ma non c'è rosa senza spine.

Dalla mia esperienza personale: vivendo in una casa ad alto accumulo termico, volevo risparmiare un po' sulle spese di riscaldamento abbassando la temperatura nelle stanze non utilizzate (mansarda - durante il giorno, piano terra - di notte). Abbassare la temperatura di qualche grado (non ha più senso) ha un impatto reale sulla riduzione dei costi di riscaldamento. purtroppo, raggiungere questo obiettivo si è rivelato molto difficile a causa di ... elevato accumulo termico. Nonostante il riscaldamento dei termosifoni, la temperatura è scesa per tutta la notte nelle stanze inutilizzate di un massimo di 1 gradino - le pareti emanavano calore, che poi, ovviamente, doveva essere consegnato loro di nuovo. io aggiungerò, che l'impianto di riscaldamento aveva una bassa inerzia termica, quindi non c'era un lento fattore di caduta della temperatura nel mezzo di riscaldamento (come per esempio. nel riscaldamento a pavimento), il che renderebbe anche difficile abbassare/aumentare rapidamente la temperatura.
Nota anche, che nei paesi del freddo nord, molte case sono costruite in legno (probabilmente a causa della disponibilità di materia prima) e fanno benissimo con il riscaldamento lì.

Nelle case, in cui soggiorniamo periodicamente (per esempio.. case vacanza) Inoltre, un basso accumulo sarà un vantaggio piuttosto che uno svantaggio: una casa del genere può essere rapidamente riscaldata in una più fredda, fine settimana d'autunno.

Riassumerei personalmente l'argomento, che l'accumulo termico migliora il comfort abitativo (stabilizza le fluttuazioni di temperatura), ma rende difficile controllare con precisione la temperatura ambiente (per esempio.. riduzione periodica della temperatura). Certamente, è necessario un accumulo elevato, se ci concentriamo sull'ottenere grandi profitti dall'energia solare, ma non è così in ogni casa.

La questione è complicata dal fatto, che in molti casi materiali a basso accumulo (per esempio.. legna) sono anche dei migliori isolanti. Abbiamo bisogno di isolare materiali più altamente accumulabili, quindi spendi più soldi per il riscaldamento. La scelta è tua, come di solito, all'investitore.